Rischio biochimico Trisomia 21 di 1:236 | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Sono una ragazza di 30 anni, e mi trovo nella 13^ settimana
(esattamente 13+1). Nel giorno 12+1 ho fatto la Translucenza nucale e
il
Bi-test.
Mentre il primo ha dato un ottimo risultato (1:3216), nel secondo la
presenza dell’ormone free b hCG è risultata di 251 ng/ml (quella di
PAPP-A
2,84 mlU/ml), con un conseguente rischio biochimico Trisomia 21 di 1:236.
Data la soglia di 1:250 il medico mi ha detto di stare tutto sommato
tranquilla, di effettuare il Tri-test e poi l’amniocentesi, per
togliermi
qualsiasi dubbio.
Ora data la possibilità di falsi positivi e negativi, mi chiedo se sia
opportuno eseguire l’amniocentesi, considerato che, ora come ora, la
possibilità di un bambino malato è di 1:236; eseguendo l’amniocentesi
(data
un’eventualità di aborto dello 0,5%) andrei incontro a 1:250 di
rischio
d’aborto. Sarebbe pertanto più alta la possibilità di abortire
eseguendo
l’amniocentesi, che quella di proseguire la gravidanza non danno troppo
peso
ai valori riscontrati nel Bi-test. Cosa Mi consiglia di fare, a
questo
punto??? Spero di ricevere presto notizie, e ringrazio
anticipatamente….

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Lorena, se vuole vivere serenamente la sua gravidanza,
senza più dubbi sulla salute del figlio, le consiglio l’amniocentesi,
dimenticando tutti gli altri parametri, in un certo senso inutili.
Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo