Anonimo

chiede:

Salve, ho bisogno di un chiarimento. Oggi sono a 20+6 settimana di gravidanza.
Ho eseguito un’ecografia a 19+6 (privatamente) tutto nella norma, tra i
vali valori la ginecologa riportava le dimensioni dei reni, entrambi di 4 mm, spiegandomi che normalmente la misura non deve superare i 5 mm. Ho poi
ripetuto eco a 20+4 (fornita dalla asl, la famosa morfologica) e la
dott.ssa ha riportato come misura del rene (non specificando se dx o
sx) 6 mm, chiedendomi anche se la collega aveva precedentemente notato
qualcosa di anomalo, poi chiedendo ovviamente se era tutto ok non mi ha
dato spiegazioni… la mia ginecologa è attualmente in ferie… mi chiedo ora
quali siano le misure considerate ‘normali’ per reni di un feto alla mia
epoca di gravidanza… 6 mm indicano una lieve dilatazione che andrà
ovviamente monitorata? Sono un po’ confusa, anche io sono medico, seppur
veterinario, ma francamente cerco sempre di spiegarmi al meglio con i miei
clienti, che hanno diritto ad essere ben informati! Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Sicuramente si riferisce alla misura del bacinetto renale e non dei reni.
6 mm alla sua epoca, costituiscono un valore limite, ma estremamente comune.
La dilatazione dei bacinetti renali conclamata, può rappresentare evenienza priva di significato e transitoria (quando non marcata ed isolata), può essere espressione di una stenosi del giunto pieloureterale, da rivalutare alla nascita ma che raramente richiede correzione, oppure costituire un “soft markers” un segno cioè che se associato ad altri soft markers (arteria ombelicale unica, cisti dei plessi corioidei, etc), può fare aumentare il rischio per cromosopatie. Ad ogni modo un bacinetto appena più evidente in assenza di alterazioni anatomiche fetali attuali e pregresse alla epoca della translucenza, costituisce sovente elemento di scarso significato. Ovviamente occorre monitorare nel tempo l’andamento ed essere sicuri che sia stata eseguita un’indagine fetale di livello adeguato.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo