Anonimo

chiede:

Egr. Dott., ho bisogno di un consiglio in quanto sono alla 21+1 di
gravidanza ed ho appena effettuato l’eco morfologica. Il risultato è che
la
mia bimba sta bene e tutti i valori sono normali, ma il ginecologo mi ha
un
po’ allarmato dicendomi che ho l’utero più grosso del normale perché ho
una
quantità di liquido amniotico superiore alla norma.
Io vorrei capire innanzitutto il perché mi ha allarmato se poi mi ha
confermato che la prossima ecografia sarà alla 33° sett. (se c’è qualcosa
che non va non conviene farla prima?) e poi come fare, eventualmente per
ridurre questo liquido, magari una dieta adeguata? Ringrazio
anticipatamente

Redazione

Redazione

risponde:

Entro certi limiti, un lieve polidramnios, non provoca particolari rischi.
Se il polidramnios diventa più marcato invece dei rischi ci sono. Ora
bisogna vedere nel suo caso di quanto il liquido risulta superiore alla
norma ed eventualmente eseguire un’ecografia di secondo livello, per
accertare l’assenza di malformazioni che possono accompagnare tali stati. La
causa più frequente tuttavia è una ridotta tolleranza al glucosio della
gestante, situazione frequente quando c’è familiarità diabetica e/o o
un’anamnesi di bimbi nati grossi in famiglia. Talvolta basta anche
un’abitudine errata alimentare, con eccesso di frutta e dolci, per innalzare
il livello medio della glicemia e far sì che il bimbo faccia più pipì, con
conseguente aumento del liquido amniotico. Quindi un altro suggerimento è
quello di indagare in tal senso e ridurre l’introduzione di carboidrati e
cibi zuccherati in genere. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo