Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, la disturbo per una questione che mi preoccupa molto. Sono alla 24° settimana e mi hanno riscontrato una pressione alta in entrambe le arterie uterine, la pressione ombelicale è nella norma, ma la bambina ha una crescita fetale asimmetrica verso il 10° percentile.
Ho effettuato un ecografia specifica sul cuore della bambina, che risulta essere perfetto.
Mi hanno ricoverato per fare degli esami genetici, di cui ancora non ho i risultati. Adesso sono in cura presso l’ospedale.
Ho sentito il parere di diversi medici, ma nessuno è riuscito a chiarirmi le idee..
Potrebbe essere così gentile da spiegarmi che cosa potrebbe succedere alla bambina?? So che la richiesta è strana, ma alle volte è meglio capire a cosa si va incontro (nel bene e nel male) al posto di rimanere in un limbo!
La ringrazio anticipatamente,

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Ambra,
stando in ospedale credo che già le abbiano dato ampie spiegazioni. Per eseguire i test genetici avrà firmato un bel mucchio di consensi informati e quant’altro. Tuttavia capisco che voglia sentire degli altri pareri. Un alto indice di resistenza delle uterine indica un rischio per la gravida di sviluppare ipertensione arteriosa e/o difetto di accrescimento fetale nel 30% dei casi. Quindi questa non è l’evoluzione costante del suo caso, ma solo una possibile evoluzione, di fronte alla quale correttamente i suoi curanti prendono delle precauzioni. Un feto che cresce ai percentili bassi ha tre possibili motivazioni: un malfunzionamento della placenta, una sindrome genetica, un piccolo costituzionale. La terza ipotesi è del tutto fisiologica e rappresenta un terzo delle possibilità: quindi c’è ampio spazio anche per l’ottimismo. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo