Anonimo

chiede:

Salve… sono alla 18 settimana della mia prima gravidanza ho 27 anni e ieri il ginecologo ha riscontrato una placenta molto grande e in più il bimbo/a è di 16 settimane. Mi ha detto di fare un ecografia di secondo livello… devo preoccuparmi e da cosa può dipendere?

Redazione

Redazione

risponde:

Occorre prima di tutto stabilire se le due settimane di ritardo erano presenti anche in fase iniziale di gravidanza per escludere un inizio tardivo.
Se in ecografie precedenti la crescita corrispondeva, in effetti due settimane di ritardo in questa epoca mi sembrano un po’ eccessive. Non mi fornisce purtroppo dati inerenti la translucenza nucale e valori biometrici iniziali.
Il termine placenta grande è troppo generico… Sicuramente è opportuno eseguire una eco di secondo livello che dovrebbe essere in grado di confermare o smentire i reperti da lei segnalati.
In questi casi è fondamentale uno studio dettagliato della anatomia fetale dalla quale dipende anche l’orientamento.
In definitiva, senza una valutazione dettagliata del feto e senza dati biometrici antecedenti, non si può esprimere un giudizio, se non stilare una lista di possibili cause (variante, anomalie cromosomiche, sindromi etc) che se non circostanziate, lasciano il tempo che trovano dal punto di vista diagnostico.
Non si preoccupi però… A volte si tratta di falsi allarmi.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo