Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, spiego in dettaglio la mia situazione. Ho 27 anni e prendo la pillola anticoncezionale Harmonet da 5 anni. Ad ottobre dopo controllo di analisi del sangue, la mia ginecologa mi ha detto di sospendere per 3 mesi e rifare le analisi, avevo un valore sballato delle piastrine (466 su un max di 450) e del trombocrito (0,48 su un max di 0,41), anche il colesterolo totale era alto (248 su un max di 200), ma quello mi ha detto che era normale perché poteva dipendere dalla pillola (scrivo anche i valori di trigliceridi 91, HDL 72 e LDL 158). Quindi ad ottobre ho sospeso la pillola. Il primo ciclo è arrivato dopo 22 giorni, inizialmente con perdite marroni (primo giorno) e poi normale per 3-4 giorni, poco abbondante rispetto a prima e più breve, ma ho pensato fosse dovuto all’interruzione della pillola, comunque l’organismo aveva bisogno di riprendere a lavorare da solo. per i mesi successivi, fino al 10 gennaio (giorno di inizio dell’ultimo ciclo), ho avuto ciclo regolare ogni 22 giorni. Ho rifatto le analisi e le ho fatte vedere alla mia ginecologa, le scrivo i risultati: Piastrine 415 Trobocrito 0,43 (ancora alto, ma diminuito rispetto a prima) Colesterolo tot 254 (aumentato) trigliceridi 47 (diminuiti e quasi al minimo) HDL 91 (aumentato) LDL 158 (aumentato) La ginecologa ha detto che posso riprendere con la pillola, ma mi ha consigliato anche una pillola omeopatica per il colesterolo (ho familiarità, mia nonna materna prende la pillola da più di 10 anni). Poi ha detto di ripetere ancora le analisi fra tre mesi. Secondo i calcoli i 22 giorni scadevano il 1° febbraio, quindi doveva venirmi il ciclo a breve. il 3 vedo delle macchie marroni e convinta che sia il ciclo inizio a prendere la pillola. Il giorno dopo le macchie ci sono ma impercettibili, e cosi il giorno dopo. Posso aver bloccato il ciclo con la pillola (che ho continuato a prendere regolarmente)? Perché non mi arriva il ciclo? Devo interrompere la pillola? Premetto che ho avuto rapporti, ma sempre protetti, quindi mi sentirei di escludere una gravidanza. Può darmi un consiglio? Grazie mille

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signorina,
premesso che l’innalzamento del colesterolo durante uso di pillola è dovuto alla quota “buona” (l’HDL, che è protettiva), mentre quella “cattiva” (l’LDL) dipende da familiarità e stile di vita e che lo studio dell’assetto emocoagulativo, dopo cinque anni di assunzione senza alcun incidente cardiovascolare, e soprattutto con i parametri presi in considerazione, nulla aggiunge al monitoraggio dell’assunzione di pillola (che pertanto poteva essere continuata), il nuovo ciclo di pillola, ipoteticamente iniziato da un flusso mestruale che si è bloccato, va continuata (senza alcuna preoccupazione, visto che ha avuto rapporti protetti) per permettere al suo organismo di essere d’ora in avanti correttamente gestito nella sua ritmicità dalla pillola stessa. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo