Pillola anticoncezionale trifasica e monofasica - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gent. Dottore, gradirei conoscere le differenze di impiego terapeutico tra la pillola anticoncezionale trifasica e quella monofasica. Quale sia la più consigliata in base all’età, quale la meno sconsigliata in caso di lieve ipertensione, se si assume la pillola e si entra in menopausa il flusso compare ugualmente? E se compare ugualmente ci sono rischi se si continua l’assunzione del prodotto? Spero che l’essere concisi possa consentire di essere anche chiari, fiduciosa di risposta .

Gentile signora,
l’assunzione di preparati anticoncezionali estroprogestinici implica la mancata stimolazione delle ovaie da parte dell’asse ipotalamo-ipofisario, con relativa anovulazione e soppressione dei picchi di produzione ormonale, consentendo, con l’assunzione ciclica, pseudoflussi mestruali indotti dalla sospensione d’uso una settimana ogni tre; pertanto, anche se una donna sta entrando in menopausa (con alterazione spontanea della funzione ovarica), se si usa la pillola le mestruazioni sono in genere regolari e la sua continuazione d’uso non comporta rischi particolari, anche se la funzione contraccettiva non è più, ovviamente, richiesta. La composizione dei preparati ormonali anticoncezionali ha subito nel tempo variazioni sia nella quantità che nella qualità, nella ricerca di minori effetti collaterali: si è cercato di diminuire le dosi di etinilestradiolo, per non influenzare la coagulazione sanguigna ed il metabolismo proteico, e di usare progestinici con minime interferenze sul metabolismo glicidico e lipidico. Oggi si tende ad usare i prodotti microdosati, salvo effetti collaterali tipo sanguinamento intermestruale recidivante, che può richiedere dosi maggiori, per cui le pillole monofasiche sono da provare per prime, indipendentemente dall’età; in caso di lieve ipertensione, visto che gli estrogeni possono far aumentare un precursore della catena renina-angiotensina-aldosterone, con aumento, anche se minimo, dei valori pressori, ancora una volta è bene preferire composti a basso dosaggio, monofasici o, a menopausa conclamata, utilizzare ormoni naturali non contraccettivi. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo