Parto ed attacchi di panico? - GravidanzaOnLine

Parto ed attacchi di panico?

Anonimo

chiede:

Gentile Dottoressa, le scrivo perché da 15 anni soffro di attacchi di panico, io ho 32 anni e attualmente sono in stato interessante, per fortuna da quando sono incinta sto molto meglio, gli attacchi di panico sono spariti, tranne un po’ di ansia quando ad esempio mi viene un mal di
testa oppure un qualsiasi problema legato alla salute mia e/o del mio
bambino. Però da lei vorrei un consiglio, visto che vado in crisi per un
po’ di mal di testa o per una nausea, io mi chiedo: sarò in grado di
affrontare un parto senza attacchi di panico? Io penso di no, ci penso
continuamente, almeno 10 volte al giorno, leggo tutte le testimonianze
nella speranza di un chiarimento, ma la paura ed il dubbio incombono, io
vorrei fare un cesareo, ma non so se è la soluzione giusta, la prego di
darmi un consiglio. Saluti e grazie

Carissima, tra le righe sembra che in fondo abbia già deciso cosa vorrebbe fare e potrebbe parlarne con il ginecologo. Se lo desidera, dedicarsi uno spazio con un professionista al fine di dare un senso e comprendere l’ansia e gli attacchi di panico di cui accenna, potrebbe essere un modo per affrontare più serenamente la gravidanza, il parto e la vita in generale. Auguroni!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Psicologo