Ovulazione e Assenza di Ciclo: cause e sintomi - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Gentili dottori, ho 33 anni e mio marito ed io stiamo cercando di avere un bambino. Ho sempre avuto cicli irregolari con durata 35-45 giorni, il ciclo tuttavia si è sempre presentato. Tranne che, purtroppo, quest’estate: la mia ultima mestruazione risale al 24 luglio 2013. Ho effettuato una visita specialistica con ecografia transvaginale il 18 settembre. L’ecografia ha diagnosticato utero e ovaie normali. Il dottore ha inoltre rilevato dall’esame che l’ovulazione era avvenuta circa 2 giorni prima. Per regolarizzare il ciclo mi ha prescritto Dufaston che ho assunto per 10 giorni. Al momento tuttavia, a dieci giorni di sospensione dalla cura, il ciclo non è arrivato. Ho solo riscontrato alcune piccole perdite marroni dopo 6-7 giorni di assunzione di Dufaston. Naturalmente ho effettuato anche un test di gravidanza e non sono incinta. Le mie domande: 1) è possibile che dopo ovulazione il ciclo non arrivi? come mai? 2) è possibile che sia stato Dufaston a far tardare il ciclo? 3) l’ecografia ha rilevato ovaio normale, posso quindi concludere di non avere problemi di ovaie policistiche? Grazie infinite

Redazione

Redazione

risponde:

I dati che ci comunica non sono sufficienti per un orientamento diagnostico. In genere dopo un’ovulazione, la mestruazione dopo circa 14 giorni arriva. Ma in medicina non esistono regole fisse. È possibile che l’ovulazione presunta non sia stata proprio una regolare ovulazione, ma un tentativo delle sue ovaie. Il Dufaston, che è un progestinico, alla sua sospensione dovrebbe provocare le mestruazioni, ma esistono anche altri fattori interferenti e quindi potrebbe da solo non riuscirsi a imporre al suo fisico. Io ripeterei un test di gravidanza e poi attenderei senza far nulla. Ogni terapia non fa che interferire sul suo ciclo e può rendere più ardua la diagnosi. Passato del tempo, può ripetere i controlli. Per le ovaie policistiche e la sindrome dell’ovaio policistico, che non sono la stessa cosa, occorre una diagnosi più precisa e per questo deve affidarsi al suo ginecologo. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo