Ovaio policistico - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, durante l’ultima visita ginecologica che ho fatto (due anni fa) la dr.ssa mi disse di avere un ovaio poli/microcistico. La dr.ssa non mi ha allarmato quindi fino ad oggi non ci ho pensato molto. In questi ultimi mesi sto cercando di avere un figlio. Sono 3 mesi che ci provo seriamente, 5 invece che ho rapporti non protetti. Non ho mai usato contraccettivi di nessun tipo (ho sempre usato il metodo del coito interrotto), non ho mai avuto ritardi, non ho particolari dolori durante il ciclo o nella fase precedente, non ho acne in pratica nessuno dei sintomi che sono riportati per la sindrome dell’ovaio poli/microcistico. Come è possibile allora che non resto incinta? Ho letto anche che più che una sindrome a volte può essere una condizione momentanea nelle donne di età inferiore ai 30 anni (ho 26 anni). La mia autostima è a pezzi e voglio tanto un figlio. Grazie mille

Non credo sia il caso di allarmarsi.
Tre mesi effettivi di tentativi non sono poi eccessivi, anzi. In ogni caso la prima cosa da fare è eseguire un monitoraggio ecografico del follicolo per avere rapporti mirati nei giorni fertili e per stabilire la sua tempistica di ovulazione.
Il reperto ecografico sarà anche in grado di stabilire se le ovaie hanno realmente un aspetto micro policistico. Sempre in tal senso può semplicemente effettuare in qualunque fase del ciclo il dosaggio dell’FSH e dell’LH. Si avrà una micropolicistosi se l’LH risulterà maggiore rispetto all’FSH.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo