Ovaia sinistro multifollicolare - GravidanzaOnLine

Ovaia sinistro multifollicolare

Leticia

chiede:

Buongiorno dottore,
sono disperata quindi spero di avere un riscontro a breve da lei.. sono una giovane donna di 23 anni, con nessun problema particolare di salute.. fino a ieri quando durante la mia visita dermatologica per via dell’acne al volto, il mio dermatologo ha sospettato una micropolicistosi ovarica, che appunto mi dava l’acne papulo pustolosa ad esordio tardivo (infatti fino ad un anno fa avevo la pelle liscissima, ora ce l’ho ancora.. però sul fronte ogni tanto mi vengono delle pustole che mi lasciano delle macchie nere, cicatrizzano macchiandomi la pelle (solo sulla fronte almeno per ora)!
Mi ha consigliato una ecografia delle ovaie appunto per verificare meglio la sua diagnosi. Agitata che ero sono andata da un ginecologo privato, catastrofe!!! Dopo avermi preso i miei € 100, ha fatto il suo lavoro in silenzio, senza spiegarmi quasi niente. Premetto che è la prima volta che andavo da lei e non si è preoccupata di mettermi a mio agio e di spiegarmi a parole ciò che mi faceva.
Ora le spiego i controlli che mi ha fatto: ecografia delle ovaie: ma prima mi ha bucato il collo dell’utero con un strumento, senza neanche avvertirmi, quando ho visto il sangue che fuoriusciva dallo schermo, le ho chiesto cosa mi stesse facendo e a questo punto mi ha risposto, sennò avrebbe continuato suo lavoro senza dirmi niente… mahhh! Mi ha fatto anche il pap test, aspetto il risultato a casa.
Il suo referto è: (lo leggo dalla foglio che mi ha dato) utero. Visualizzato orientamento antiverso profilo regolare ecostruttura regolare ecostruttura endometrio proliferativo diametro longitudinale 80.00 mm diametro a/p 40.00 mm diametro trasversale 45.00 mm rima endometriale 4.60 mm note: no ovaio sn normale ecostruttura multifollicolare diametro 1 27.00 mm diametro 2 note no ovaio dx normale ecostruttura regolare diametro 1 20.00 mm diametro 2 note no a parole mi ha solo detto che ero apposto, che non avevo una micropolicistosi ovarica, ma piccoli follicoli senza importanza vicino all’utero. le ho chiesto se dovevo come mi aveva consigliato il mio dermatologo, iniziare una terapia anticoncezionale con la pillola diane o similari (vecchie pillole che secondo lui danno un beneficio maggiore).
Lei mi ha tranquillamente risposto di vederlo con il dermatologo… ma da quando in qua il dermatologo si occupa di queste cose??
La prego dott., potrebbe lei gentilmente spiegarmi cosa mi succede e anche il referto ginecologico sopra indicato, cosa mi consiglia come cura, se è una cosa benigna oppure grave?? La differenza tra il diametro dell’ovaio sx e quello dx di 7 mm è dovuto ai follicolari??.. ma potrebbe dirmi quanti sono cira nel mio ovaio sx??
PS. Premetto che ho fatto un’interruzione volontaria di gravidanza a 18 anni (primo rapporto sessuale), dopo questa brutta esperienza non sono più rimasta incinta e ora ho i cicli regolarissimi.. senza un giorno di ritardo o addirittura 1 giorno di
anticipo.. (quello che mi preoccupa è che pur non usando protezioni, non rimango incinta), infatti dopo l’interruzione che ho fatto, per fissazioni mentali mie, non mi sono più protetta per paura che l’intervento mi abbia reso sterile, quindi inconsciamente cercavo di rimanere incinta per vedere se era tutto apposto.. ma devo dire che fino ora non è successo.. poche
volte sono successi ritardi di 2/3 giorni ma niente di più. premetto di voler avere un figlio entro i 25 anni di età.. quindi tra max 1anno e mezzo.
Sono figlia unica di mia mamma, che anche lei ha avuto complicazioni prima di avermi, anche lei come me soffriva di dolori mestruali e nel 2004 durante l’inizio di una gravidanza, hanno scoperto che aveva un fibroma, ha perso il bimbo e l’hanno operata per toglierle il fibroma.. quindi da quel momento li non può più avere figli.. ha paura che la storia si ripeta con me e devo dire che ora mi ha trasmesso la sua ansia..è normale che non rimango incinta da diversi anni (premetto che non mi sono mai focalizzata sulla ricerca, solo che non nessun anticoncezionale), quali consigli può darmi, magari esami di fertilità da fare??
Mi scuso se sono stata hyper lunga, ma volevo farle nella misura del possibile, un quadro generale del mio percorso.. in attesa di un suo cordiale riscontro, la saluto.

Gentile signora Leticia,
la struttura multifollicolare di un ovaio, disgiunta da alterazioni ormonali in senso iperandrogenico, dismetabolismo glucidico o alterazioni mestruali, non consente di diagnosticare la sindrome dell’ovaio policistico; in tale situazione le manifestazioni acneiche possono beneficiare di una pillola contraccettiva a basso dosaggio con adeguata componente progestinica, che può essere consigliata anche dal dermatologo.
Se, invece, sta cercando di finalizzare un concepimento, premesso che non è possibile configurare con esami strumentali tutti gli aspetti della fertilità e considerata la sua giovane età, posso consigliarle di provare a mirare i rapporti nel periodo ritenuto fertile e rivolgersi alle metodiche di Procreazione Medicalmente Assistita solo dopo due anni di eventuali tentativi spontanei infruttuosi.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo