Nodo al cordone ombelicale: si può prevedere? - GravidanzaOnLine

“Mio figlio è morto a 38 settimane per un nodo al cordone: si poteva prevedere?”

Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho perso mio figlio a 38 settimane per un nodo al cordone ombelicale. Secondo voi c’era un modo per vedere questo nodo ed evitare la perdita con un cesareo anticipato? Grazie per il vostro tempo!!

Dott. Luca Zurzolo

Dott. Luca Zurzolo

risponde:

Gentile signora, mi dispiace per quanto le è capitato. Il nodo vero di cordone è purtroppo un evento insidioso che spesso esita in una morte endouterina fetale: un riscontro è molto raro e non rientra nello screening ecografico routinario. Non è impossibile visualizzarlo ecograficamente ma il reperto è sempre e solo casuale, indipendentemente dalle modalità di esecuzione della ecografia e indipendentemente dalla qualità delle apparecchiature utilizzate. In definitiva si tratta di una casualità purtroppo imprevedibile, pertanto non sarebbe stato possibile intervenire preventivamente con un intervento di taglio cesareo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 3 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie