Modesta dilatazione dei corni posteriori dei ventricoli cerebrali | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, mi chiamo Rita ho 28 anni, sono alla mia prima
gravidanza, UM 10/10/2003.
Il 19/03/2004 ho fatto la morfologica, il feto risulta di una settimana
più
grande quindi 24°, il dott. ha riscontrato, per quanto riguarda l’estremo
cefalico fetale, i ventricoli laterali caratterizzati da una modesta
dilatazione del corno posteriore di tipo borderline (10 mm), meritevole di
controlli ravvicinati nel tempo. Che consiglio mi può dare al riguardo? Il
mio gine che non è lo stesso dottore della morfologica giorno 29/03/2004 mi
ha fatto l’eco è ha misurato la dilatazione che è scesa a 6 mm, può essere
in soli 10 giorni?
Un altro quesito, in 10 gg il feto può aumentare di circa 400gr
approssimati
o sono le misurazione fatte con macchinari diversi che danno risultati
diversi?
La ringrazio anticipatamente e buon lavoro.

Ammettendo che entrambe le misurazioni dei corni posteriori dei ventricoli
cerebrali siano state eseguite correttamente, bisogna ammettere anche che è
possibile. Il consiglio dipende dal reale valore che, se stabile e non
superiore ai 10 mm, in assenza di altre anomalie, è di non darsi eccessiva
pena e di seguire le indicazioni del suo ginecologo. Invece non è possibile
un aumento di 400 g del peso del feto in 10 giorni. Tuttavia il parametro
“peso presunto attuale” del feto, calcolato in vari modi, ma comunque
ricavandolo dai diametri, è del tutto inutile da considerare a quest’epoca
gestazionale. Le stesse formule matematiche utilizzate a questo scopo sono
adatte a pesi superiori e sbagliano clamorosamente in epoca così precoce.
Valuti i diametri, che sono più attendibili. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo