Methotrexate e gravidanza - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono una ragazza di 23 anni affetta da artrite reumatoide. Ho fatto un periodo di cura (circa 6 mesi) con plaquenil e cortisone (medrol 4mg) e successivamente un anno di solo cortisone (medrol 4mg die). Il mio medico reumatologo vuole che inizi una terapia con Methotrexate per combattere la malattia, e non mi ha parlato di problemi con le gravidanze. Successivamente il medico di famiglia mi ha consigliato di parlare per precauzione con un ginecologo, il quale mi ha illustrato la necessità di sospendere la cura di methotrexate almeno 3-6 mesi prima dell’inizio di una gravidanza. Quello che vorrei sapere è quali sono i rischi di questo farmaco: possono causare infertilità dopo i sei mesi di sospensione? Influiscono sull’ovogenesi? Quale è il rischio che non possa aver figli se assumo questo farmaco per qualche anno? Grazie mille,

Redazione

Redazione

risponde:

Sicuramente è indispensabile sospendere il methotrexate alcuni mesi primi da una gravidanza. Cicli a dosi basse e non eccessivamente prolungati non interferiscono in genere con la fertilità. Trattamenti prolungati e ad alti dosi potrebbero avere un impatto negativo sulla procreazione e sulla fertilità in genere, per svariate cause. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo