Anonimo

chiede:

Gentile dottore,
sto vivendo giorni di grave ansia.
Tutto è iniziato con l’ecografia morfologica in cui è stata vista una cisterna magna ai limiti superiori: 9,5-10 mm.
Da lì ho fatto l’ecografia di secondo livello che confermava le misure della cisterna magna, non evidenziava altre alterazioni a livello cerebrale (dtc 24,3 mm a 22+4 settimane), solo si evidenziava un arco aortico destro, per cui ho fatto anche ecocardio che però non mostrava alterazioni cardiache.
Il problema maggiore è arrivato con la risposta della rmn che dice: il cervelletto mostra dimensioni inferiori alla norma per l’EG (DTC mm 27 a 24+4 settimane), il verme risulta presente ma di dimensioni inferiori alla norma, normoruotato (DAP verme mm6 per DL verme mm 9); gli emisferi cerebellari appaiono invece asimmetrici per riduzione volumetrica dell’emisfero destro che appare ipoplasico inferiormente.
Regolare la morfologia e l’ampiezza del quarto ventricolo.
La prego di darmi un suo parere sui problemi che può avere un bambino con tali caratteristiche e se le alterazioni potrebbero essere così gravi da prevedere un ivg (premetto che sono a 25 settimane).
Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, dagli esami effettuati e dai referti si evince che è stata seguita in ambiente molto specialistico, di livello elevato. Pertanto un parere sulla prognosi va chiesto al neuroradiologo e al neurologo, i quali possono avvicinarsi alla verità più di quanto possa fare un ginecologo, benché esperto in diagnosi prenatale. Io stesso chiederei il loro parere. Le dico che comunque in casi borderline può essere molto arduo darle risposte precise. Mi dispiace. Cordiali saluti e cari auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo