Faldene Fast e Concepimento - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, ho 31 anni e da poco io e mio marito abbiamo deciso di avere un figlio. Da sempre ho delle mestruazioni molto dolorose, che mi causano forti dolori gastrointestinali con vomito etc. L’unico
medicinale che mi permette di rendere questi dolori sopportabili è feldene fast (la mia ginecologa mi aveva prescritto l’eufans, ma purtroppo
nn funziona). Ora il mio problema è questo: nel foglietto illustrativo di questo
medicinale tra le controindicazioni c’è scritto che l’uso di feldene
(piroxicam) sconsigliato nelle donne che intendano avere una gravidanza, e
sospesa nelle donne che hanno problemi di fertilità. Ora mi chiedo se
l’utilizzo di questo medicinale possa rendere difficile l’attuazione del
mio progetto di avere una figlio e nel dubbio lo chiedo a lei, se mi
consiglia di non utilizzarlo, anche se sinceramente non saprei cosa prendere
x i miei forti dolori, se potesse darmi un consiglio.
Inoltre volevo chiederle un’altra cosa: ho un ciclo regolarissimo di 28
giorni, ma le perdite di sangue sono caratterizzate dal fatto che vi sono
grossi e consistenti grumi di sangue, da cosa può dipendere? Mi devo
preoccupare?
Grazie mille x le eventuali sue riposte.

Redazione

Redazione

risponde:

Anche se vale la regola generale che in gravidanza e soprattutto nelle prime settimane, è meglio assumere il minor numero di farmaci possibile, i medicinali in grado di creare veramente problemi sono pochi. Inoltre le case farmaceutiche scrivono sempre che un dato farmaco è controindicato o sconsigliato in gravidanza per motivi di cautela. In realtà, molti farmaci considerati controindicati, non sono stati studiati sufficientemente, ed anche se non esistono evidenze di danni fetali, si preferisce per cautela sconsigliarli. Il feldene è uno di questi. Se lo assume però il primo giorno del ciclo (che in genere compare quando la persona non è gravida), non vedo dove è il problema… in assenza di mestruazioni e quindi nel caso di probabile gravidanza, mancherebbero i presupposti (dolori mestruali) per assumerlo. Al limite, se serve a farla stare tranquilla, eviti di assumere il feldene prima dell’arrivo delle mestruazioni.
Le consiglio ad ogni modo di eseguire una ecografia pelvica accurata ed una serie d esami (che troverà citati in alcuni miei precedenti post) indicati per chi si appresta a diventare mamma. Solo in questa maniera si potranno fornire spiegazioni sicure a disturbi come quelli da lei riferiti (mestruazioni dolorose, coaguli mestruali etc). Sarebbe il caso che lei si scegliesse un ginecologo bravo di cui fidarsi e con il quale discutere in piena serenità.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo