Lieve tachicardia - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono alla 36esima settimana della mia seconda gravidanza. La
prima si è conclusa a 36 settimane (un anno e mezzo fa) con un parto indotto
a causa della gestosi. Circa 20 gg fa ho avuto delle forti coliche renali
curate con il ricovero in ospedale e Spasmex. A casa ho continuato a
prendere il Rilaten perchè il dolore persiste ancora. Negli ultimi giorni il
medico mi ha consigliato di provare a non prendere nessun antispastico
perchè ritiene che nel mio caso sarebbe meglio a questo punto se il parto
arrivasse in anticipo. Questo perchè sebbene i valori pressori siano
normali, ho edemi sia alle gambe che alle mani che al volto, soffro di lieve
tachicardia e il liquido amniotico risulta leggermente aumentato (ma la
glicemia va bene). Inoltre sto ripetendo spesso il monitoraggio in quanto
anche il cuore della bimba presenta costantemente una lieve tachicardia.
Vorrei chiederle se anche lei ritiene che con questi sintomi, sebbene
nessuno di per sè mi dicono essere allarmante, sia meglio anticipare il
parto (anche con induzione, il peso della bimba sembra essere intorno ai
3.100) e cosa rischia il feto con il battito cardiaco lievemente accelerato.
Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Se sono presenti calcoli renali e le coliche sono realmente renali, il trattamento farmacologico può essere, e deve essere effettuato. A 36 sett. un feto può nascere tranquillamente in caso di necessità. La decisione riguardante la data e la modalità del parto si prende in base a vari elementi (esami urine, pressione arteriosa, ecocolordoppler fetale e delle arterie uterine). Purtroppo non mi quantifica la frequenza fetale. Ad ogni modo una lieve tachicardia, sporadica e non persistente, in assenza di alterazioni cardiache e di anemia fetale (svelabile mediante la misura del flusso nella arteria cerebrale media fetale), spesso rappresenta varianza normale.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo