Ipoplasia verme cerebellare - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, le chiedo cortesemente di aiutarmi ad avere
informazioni sono alla 31a settimana, ho effettuato una ecografia di 2°
livello per un ventricolo laterale di 13 mm, mi hanno detto che c’è presenza di microcalcificazioni a livello epatico, il corno posteriore dei
ventricoli cerebrali e’ di 10.7 mm a sx e 9.2 mm a dx con una cisterna
magna di 10.7 mm (ipoplasia del verme cerebellare) cosa ne pensa lei??
Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Erika ’75,
poiché siamo a 31 settimane, più che fare altri controlli non è possibile
fare altro. Oltre tutto la teca cranica a quest’epoca comincia ad essere
discretamente calcificata e quindi l’ecografia può non riuscire a “veder bene”. L’ipoplasia del verme cerebellare credo sia stata posta come ipotesi
e non come diagnosi, oppure sarebbe stata descritta come anomalia principale
fin dal primo esame a 20 settimane. Inoltre c’è un’ampia revisione
dell’argomento “verme cerebellare” e negli ultimi congressi si è parlato di
una frequente dislocazione del verme cerebellare più che di una sua
ipoplasia, con raccomandazione di non porre facilmente tale diagnosi. Ma si
tratta comunque di indicazioni valide per l’esame fatto a 20 settimane, dove
è ancora possibile fare degli approfondimenti, anche ricorrendo alla
risonanza magnetica. Per le calcificazioni a livello epatico, andrebbero
riguardati tutti gli esami fra cui quelli infettivologici. Al di là di tutto
questo, non resta che aspettare a dita incrociate, sperando per il meglio,
visto che si tratta comunque di reperti borderline. Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo