Infertilità/Fivet - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno Dottore, 35 anni io, 47 il mio compagno. Da più di 3 anni cerchiamo un figlio senza nessuna gravidanza. Siamo di ci rivolgiamo a un centro PMA. Il 2 febbraio ho eseguito una Fivet purtroppo andata male. Il mio compagno ha un varicocele di II grado ma gli hanno quasi sempre sconsigliato un’operazione, a me risulta una tuba chiusa e dagli esami il livello ormonale FSH è risultato alto, tant’è che mi hanno detto che è sintomo di una riduzione ovarica, che può voler dire addirittura menopausa precoce nonostante abbia cicli regolari da sempre. Non ho mai avuto problemi mestruali o ormonali, ho usato la pillola per un brevissimo periodo ma circa 10 anni fa. Ritornando alla Fivet, hanno prelevato 6 ovuli (mi chiedo se è un numero buono oppure no anche dopo la stimolazione), 5 fecondati, 2 impiantati. Mi hanno chiamato dopo 2 giorni che i 3 non si erano sviluppati per il congelamento. Non ho avuto nessun tipo di spiegazione, nemmeno sulla qualità degli spermatozoi o degli ovociti. Mi è stata rilasciata solo una scheda dove gli ovuli trasferiti risultano di 8 cellule ciascuno e uno 5% frammentazione e l’altro il 15. Cosa significa? E quali possono essere le cause della non riuscita crioconservazione? Più un discorso di qualità di sperma o di ovuli? Grazie mille,

Redazione

Redazione

risponde:

Gent.le S., per rispondere a tutti i quesiti che lei mi pone avrei bisogno di qualche notizia in più sugli accertamenti eseguiti e i dettagli della stimolazione, ma provo a darle qualche chiarimento in base a ciò che ho a disposizione. Attualmente si evita di operare un paziente per varicocele se non da alterazioni del liquido seminale e non è sintomatico: non ho a disposizione queste informazioni per dirle se le hanno dato un consiglio supportato da questi dati. Avendo lei una tuba chiusa e un FSH “alto”, è indicato eseguire una tecnica di fecondazione in vitro, che vi garantisce maggiori possibilità di successo. Per quanto riguarda la stimolazione, sono molte le variabili che entrano in gioco per determinare la sua risposta e, allo stesso modo, per quanto riguarda la crioconservazione: capita spesso che non si riescano ad ottenere embrioni da crioconservare. Non posso darle molte informazioni perchè non conosco tutti i dati relativi alla vostra coppia. Dai dati riportati, le hanno trasferito degli embrioni di buona qualità, ma questo purtroppo non comporta una gravidanza ottenuta in automatico. La medicina della riproduzione ha dei tassi di successo molto variabili, ben lontani dal 100%, e il fatto che non sia andata bene alla prima, non esclude che possa andar bene in futuro, così come che non possiate concepire spontaneamente. Rimanendo a sua disposizione per qualunque ulteriore chiarimento, la saluto.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo