Anonimo

chiede:

Ho fatto i dosaggi ormonali in quanto il ciclo fa fatica ad
avviarsi, ho perdite scure per tre-sei giorni poi arriva il ciclo vero e
proprio che dura due giorni.
I risultati delle mie analisi fatte il 18esimo giorno del ciclo sono le
seguenti:
FSH-Ormone Follicolo Stimolante: 7,3
E2 17 beta Estradiolo: 512
PROGE-Progesterone: 1,7
Il mio ginecologo ha detto che ho il progesterone basso e quindi mi
consiglia di prendere Dufaston dal 15 al 25 giorno del ciclo in quanto
sono in cerca di una gravidanza e secondo lui ho la fase luteale
insufficiente per poter portarla avanti.
Le chiedo prima di tutto se lei concorda con il mio medico, e inoltre le
chiedo che differenza c’è tra il dufaston e il progeffik e se devo
continuare ad assumerlo una volta rimasta incinta e per quanto tempo.
Grazie mille per il suo aiuto.

Redazione

Redazione

risponde:

Il dufaston (diidrogesterone) e il progeffik (progesterone micronizzato in
capsule), pur essendo strutturalmente diversi, condividono più o meno le
stesse indicazioni. Il progeffik può essere somministrato anche per via
vaginale per una diffusione “maggiormente selettiva”.
In caso di insufficienza luteinica, il farmaco va assunto fino al terzo mese
di gravidanza.
Concordo con la diagnosi del suo medico, anche se gli esami ormonali che lei
ha trascritto sono un po’ pochi per poter avere un quadro ormonale completo.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo