Il dosaggio di Puregon era insufficiente? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 35 anni compiuti e dopo 6 mesi di tentativi senza buon fine, io e mio marito ci siamo rivolti ad un centro P.M.A. Dopo esserci sottoposti a tutti gli esami del caso: ormonali, isterosalpingografia, spermiogramma, mi è stato prescritto puregon 50 per 7 gg. con monitoraggi ovulazione a partire dal 3° giorno del ciclo. Il risultato è stato inaspettato in quanto ho continuato ad avere perdite che poi verso il 6°-7° dall’inizio dell’assunzione di puregon sono diventate una vera e propria mestruazione. Il ginecologo che mi seguiva mi ha fatto sospendere la cura, dicendomi che non sapeva dare alcuna spiegazione a quanto successo. Mi ha anche suggerito di aspettare un ciclo e poi di riprendere puregon ma con un dosaggio maggiore. Sono molto perplessa e sinceramente ho perso la fiducia in questo centro. A questo proposito vi chiedo gentilmente di farmi sapere il vostro parere su quanto accaduto. Grazie.

Gentile Signora Sara,
non avendo eseguito in prima persona le ecografie non posso rispondere in
maniera precisa alla sua domanda, è importante sapere l’andamento dell’endometrio,
se le ovaie erano completamente silenti o meno, sarebbe stato utile abbinare
eventualmente un dosaggio degli estrogeni, inoltre non conosco il suo peso
corporeo. L’ipotesi comunque più verosimile è che effettivamente il dosaggio
di Puregon fosse per lei insufficiente.
Cordiali saluti,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo