Il cortisone può aver danneggiato il prodotto del concepimento? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve,
mia moglie, di 27 anni, ha avuto uno sfogo cutaneo abbastanza intenso che
è
partito dalle braccia per poi svilupparsi su gambe e tronco, simile ad
orticaria con piccoli foruncoli che successivamente si estendevano fino
ad
assumere caratteristiche simili a punture di insetto. Tale sfogo è stato
della durata complessiva di 5/6 giorni.
Siamo stati al pronto soccorso ed è stata fatta un’iniezione di cortisone.
Dato che avevamo avuto rapporti non protetti e non eravamo sicuri se c’era
una gravidanza in atto, prima della somministrazione di eventuali altri
farmaci, è stato eseguito il dosaggio di BHCG tramite esami del sangue
ed
è risultato di 51,1 mUI/mL.
Tale dosaggio è stato eseguito il giorno 21/03, data prevista delle
mestruazioni. Le ultime mestruazioni erano avvenute in data 21/02.
Ad oggi stiamo aspettando i risultati di un secondo dosaggio di BHCG; mia
moglie sta bene, non accusando dolori o perdite vaginali di alcun tipo.
Solamente un lieve dolore al seno.
Vorrei sapere se l’iniezione di cortisone abbia potuto nuocere in alcun
modo
alla presunta gravidanza in corso e se lo sfogo cutaneo sopradescritto e
classificato come “auto orticaria” sia potuto dipendere in alcun modo
dall’inizio della stessa.
Grazie in anticipo,
Saluti.

Egregio signor Matteo, posso rassicurarla su ambedue i suoi quesiti. Sicuramente
il cortisone non può aver danneggiato il prodotto del concepimento, per una
dose minima e per un tempo molto limitato. L’eventuale gravidanza non può
essere stata la causa della dermatite, anche se potrebbe intervenire come
eventuale concausa, ma senza una rilevanza patologica grave. Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo