I veleni delle vigne sono pericolosi per il feto? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Egregio Dottore, buongiorno, ho 33 anni e sono alla 15 settimana di gravidanza, a rischio per un ematoma in riassorbimento e due precedenti aborti di cui uno tardivo a 20 settimane (entrambi per ematomi e distacchi, assumo cardioaspirina e ovuli di progesterone, ho una mutazione MTHFR in omozigote). Abito in mezzo alle vigne e da meno di un mese è cominciata la “stagione dei veleni”; quasi tutti i giorni i contadini spruzzano con i trattori e questo disagio si protrarrà fino alla vendemmia. Premetto che tengo chiuse le finestre e le apro solo alla sera o quando i trattori non ci sono. Devo stare a casa a riposo. Volevo sapere, sperando che possa essere un quesito di interesse generale, se devo preoccuparmi o devo prendere ulteriori precauzioni, non vorrei che i pericolosi veleni che spruzzano abbiano ripercussioni sulla gravidanza o sulla salute del/lla bambino/a. Mi consola che dopo il terzo mese gli organi dovrebbero essere già formati, ma sono molto preoccupata. Ringraziando anticipatamente per la sua risposta porgo distinti saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Sara, purtroppo non ho idea di quali siano questi prodotti che vengono nebulizzati sulle vigne, ma voglio sperare che si tratti di prodotti a norma, consentiti dalla legge. In questo caso non dovrebbe aver problemi. Tuttavia fa bene a evitare quanto più possibile il contatto. Per i problemi al feto, dopo le 12 settimane l’embriogenesi è terminata e quindi malformazioni non possono prodursi dopo quest’epoca. Restano però possibilità di altri danni, pari a quelli che possono subire adulti e bambini, anche se non di tipo malformativo. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo