Anonimo

chiede:

Carissimo Dottore,
ho
quasi 38 anni (a gennaio), una figlia di sei ed un fortissimo
desiderio, ormai da tempo, di una seconda maternità che non arriva.
Due
anni fa circa sono rimasta incinta ma la ecografia (traslucenza
nucale +
bi test ) ha inesorabilmente decretato delle gravi
malformazioni, ho fatto
una IVG a circa 12/13 settimane, era una
sindorme di turner con altre
complicanze. Siamo stati un anno sotto
shock e da gennaio 2009 abbiamo
iniziato a riprovarci (ormai sono 8
mesi che proviamo) due mesi fa sono
rimaste incinta ma poi ho avuto
un aborto spontaneo e da allora ancora
niente. Sto facendo
agopuntura e prendendo da un mese progesterone. Non so
se il mio è
un problema solo psicologico o c’è dell’altro, non so se, nel
caso
ci fosse dell’altro, approfondire, iniziare un iter, in fin dei conti
ho già una meravigliosa figlia… Ma perché la prima volta è stata
una
poesia e la seconda un dramma? Il mio ginecologo dice che sono
stata molto
fortunata la prima volta, mentre la seconda è la
normalità… Eppure mi
giro intorno e non mi pare così, sbaglio?

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora, purtroppo devo dar ragione al suo ginecologo. La
medicina non è un’arte esatta come la matematica, e quello che ora pare
un ostacolo insormontabile, tra un anno potrebbe essere completamente
scomparso, senza apparente ragione. Pertanto la invito a stare serena
ed a sperare. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo