Nuova gravidanza dopo la rottura dell'utero | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve dottore, sono una donna di 37 anni. Ho avuto una gravidanza extrauterina finita con salpigectomia destra per emorragia nel 2014. Nel 2015 ho partorito con taglio cesareo il mio bimbo alla settimana 33 per epatogestosi. A ottobre 2019 ero all’ottava settimana di gravidanza e purtroppo una rottura dell’utero mi ha portata a una laparatomia urgente. Oggi mi trovo nuovamente in attesa e sono di 7 settimane: sono molto in ansia anche perché il mio ginecologo non è stato positivo. Mi rendo conto che ci sono rischi, ma volevo un suo parere a riguardo: riuscirò a termine questa gravidanza? Aspetto sua risposta e ringrazio anticipatamente.

Dott. Luca Zurzolo

Dott. Luca Zurzolo

risponde:

Gentile signora, la sua storia ostetrica è molto ricca e complessa e sarebbe stato prudente evitare nuove gravidanze visti i precedenti. Allo stato attuale, comunque, sarà ovviamente cura di noi medici aiutarla a portare serenamente a termine la gravidanza. Si faccia seguire in un centro ad alta specializzazione per la gravidanza a rischio e scelga per il parto un ospedale che abbia la terapia intensiva neonatale, qualora c’è ne fosse bisogno. Per il resto cerchi di stare il più possibile a riposo ma comunque conducendo una vita regolare. In bocca al lupo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie