Golf ball in ventricolo sn ed calico pielectasia bilaterale | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Sono una ragazza di 28 anni al mia prima gravidanza, facendo la ecografia morfologica (sono alla 22 settimana di gravidanza) il medico ha riscontrato il Calico pielectasia bilaterale di 6,3 mm a sn. e 7mm a dx, in più Golf ball in ventricolo sn anche se il ritmo e la frequenza cardiaca sono regolari. Sia nella mia famiglia che in quella di mio marito non risultano persone con la s. down. Fra 2 gg devo fare la amniocentesi. Se gentilmente mi può dire qualcosa in più… Cordiali saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Laura, sia il golf ball che la pielectasia sono segni relativamente frequenti.
Il golf ball è causato di una maggiore densità di un muscolo papillare del ventricolo sinistro e non compromette assolutamente nulla. La dilatazione dei bacinetti renali può essere, quando lieve, transitoria e parafisiologica, oppure costituire restringimento del giunto pieloureterale, condizione che raramente, quando lieve, crea problemi alla nascita.
Il problema però, è che costituiscono “soft markers”, segni cioè che se associati a due o più fanno aumentare il rischio (parlo di rischio e non di certezza), per anomalie cromosomiche.
Anche se una pregressa translucenza normale, e la assenza di ulteriori segni ecografici, rendono ottimisti, l’unico modo per escludere con sicurezza una cromosomopatia, è quella di eseguire una valutazione del cariotipo fetale tramite amniocentesi.
Le manovre invasive, ad ogni modo, secondo me, dovrebbero essere eseguite solo se la coppia interromperebbe sicuramente la gravidanza in caso di problemi, nei termini di legge.
In caso contrario, la ritengo inutile, in quanto se un feto dovesse presentare problemi anatomici tali da richiedere la nascita in un centro attrezzato, sarà l’ecografia che avrà qualche possibilità di evidenziarla.
Non è ovviamente escluso che la associazione golf ball – pielectasia, possa costituire solo un fatto casuale.
Purtroppo il discorso è complesso ed è impossibile effettuarlo completamente online.
Se vuole e per sua informazione, consulti sul mio blog le varie monografie dedicate ai quadri bordeline, e alla diagnostica prenatale.
Ne parli ovviamente con calma con il suo ginecologo, e nel caso esegua una ecografia di secondo livello. Se interromperebbe sicuramente la gravidanza in caso di problemi cromosomici ipotetici accertati, valuti la opportunità di una amniocentesi anche se i tempi di indagine in tal senso sono ristretti.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo