Forti dolori addominali durante i rapporti | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentili dottori,
è un anno che io e la mia ragazza abbiamo rapporti sessuali con frequenza pari ad una volta alla settimana. Per lei io sono il primo, ma spesso (4 volte su 5) dopo averlo fatto lei sente forti dolori addominali. Alcune volte questi dolori sono così forti che le tolgono il fiato. È stata dal ginecologo che le ha detto che potrebbe essere dovuto alle feci che non sono smaltite, ma abbiamo appurato che il problema c’è anche quando non ha questo problema.
Una volta addirittura dopo parecchi preliminari e stando lei sopra di me ha dovuto smettere subito perché la penetrazione le provocava dolore immediatamente.
La sua vagina si lubrifica molto e consente un’agevole penetrazione del pene. Abbiamo pensato potesse essere anche una esagerata sollecitazione, così abbiamo diminuito anche i preliminari, ma neanche così le cose sono cambiate.
Vi prego, diteci cosa possiamo fare o a che specialista rivolgerci.
Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Alcune donne hanno delle contrazioni intense durante e dopo i rapporti, sia per una stimolazione diretta, in termini di manipolazione e attrito, sia per l’effetto delle prostaglandine contenute nel seme (se non si usano metodi di barriera), sia per effetto dello stesso orgasmo. Se a tutto questo si sommano eventuali timori, paure, sensi di colpa, anche semplici, come la paura di esser visti, di contrarre malattie, di una gravidanza, comprenderà che una contrazione dolorosa è forse il minimo che l’organismo può produrre come risposta. Cosa fare? Non è semplice. Bisognerebbe individuare almeno il problema principale. Una volta escluse cause organiche, con un visita integrata da un’ecografia transvaginale, si possono fare dei tentativi. Provare ad usare il preservativo, per escludere l’azione delle prostaglandine; usare antispastici; eseguire esercizi per rilassarsi, anche con eventuale aiuto psicologico. In questo modo potremo cominciare ad orientarci su cosa focalizzare l’attenzione per eventuali ulteriori rimedi. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo