Formazione iperecogena cordone | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno,
sono alla mia seconda gravidanza (oggi 11+4) e torno ora dalla
translucenza.
L’esito è rassicurante (NT1mm) ma il medico segnala una “formazione
iperecogena a livello del cordone ombelicale, non vascolarizzata,
probabilmente priva di significato clinico”.
Ho chiesto spiegazioni, dice che non sa darmene. Secondo lui non
significa nulla… Ovviamente mi sono agitata, il mio ginecologo
sostiene che vedremo nel corso della gravidanza, ma io non ho
capito di cosa stiamo parlando e – ovviamente – sono un po’ in
crisi. Cos’è una “formazione iperecogena non vascolarizzata”???

Redazione

Redazione

risponde:

“Formazione iperecogena” rappresenta un termine generico per
descrivere un reperto che appare bianco sul monitor ecografico in
quanto riflette maggiormente gli ultrasuoni. Avascolare significa
“senza flusso sanguigno svelabile al color doppler”. È quasi impossibile fornire un orientamento senza visualizzare
direttamente il reperto.
La diagnosi dipende anche dalla sede del reperto stesso. Se infatti
questa formazione iperecogena (quanto grande?) fosse localizzata in
prossimità della inserzione placentare del funicolo, potrebbe quasi
sicuramente trattarsi di un sacco vitellino secondario in normale
involuzione (reperto normale).
Il reperto però potrebbe essere correlabile con un angioma, teratoma
etc, etc, anche se tali formazioni non sempre causano un aspetto
iperecogeno, e spesso compaiono in epoche successive.
Di più purtroppo, in base a quanto mi riferisce, non posso dirle.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo