Fibroma: è meglio toglierlo? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, in una ecografia all’addome eseguita il 14/5/09 mi hanno riscontrato questo: Utero con normali dimensioni: Lesione ovoidale solida a margini netti apprezzabile in corrispondenza del corpo in sede paramediana sn, a sviluppo in parte esofitico. Ha diametro massimo di circa 4 cm. (extra-uterino).
Il 19/11/2009 ho rifatto l’eco addominale dallo stesso medico operatore e l’esito è il seguente: La lesione ovoidale solida nota a ridosso della parete laterale sn del corpo dell’utero appare di dimensioni aumentate (diametro massimo attuale di 5.2 cm. In regione annessiale dx è attualmente riconoscibile lesione liquida, di tipo cistic, con diam max di 3.3 cm. Il mio ginecologo mi consiglia di toglierlo. Non è il caso prima di fare una ecografia transvaginale? È meglio toglierlo? Premetto che ho 46 anni (1963), mestruazioni abbastanza regolari, nel 1996 ho subito una mastectomia completa dx, con varie chemio, menopausa forzata per 2 anni, NON ho fatto le radio. La ringrazio anticipatamente della risposta.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Franca, un fibroma come quello segnalato, di 4cm intramurale parzialmente esofitico, in assenza di alterazioni strutturali tali da indurre sospetto ed in assenza di eventuali sintomi associati, nella sua fascia di età, a meno di condizioni particolari, può essere lasciato in sede. Sicuramente una eco transvaginale, ad alta risoluzione (NB: eseguita da medico esperto in ultrasuoni, non la solita ecografia di accompagnamento, epilogo di una visita), consentirebbe ulteriori dettagli, anche per la formazione cistica annessiale destra, che, almeno da come lei me la descrive, dovrebbe essere di tipo funzionale, e quindi dovrebbe scomparire dopo il ciclo successivo.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo