Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, ho scoperto di avere una mutazione in omozigosi del fattore V di leiden. la scoperta è stata casuale. Io godo di buona salute, ho 33 anni, sono normopeso, non fumo, faccio attività fisica due volte la settimana, non ho mai subito interventi chirurgici. Ho smesso di assumere la pillola qualche giorno fa (a seguito della scoperta della trombofilia) dopo 15 anni di assunzione con qualche pausa. Gli altri valori degli esami del sangue sono normali. tempo di protrombina Tempo di quick 14,25 secondi Attività protrombinica 93 % (70-110) INR 1,05 Fibrinogeno 447 (145,500) D-dimero 284 < 300 Emocromo Globuli bianchi 4.47 (4-10) Globuli rossi 4.12 (4-5.5) Emoglobina 13.3 (12-16) Ematocrito 39.2 (36-48) Volume glog. medio 95.1 (80-100) Contenuto medio Hb 32.3 (26-32) Concentrazione media Hb 33.9 (32-36) Piastrine 234 (150-450) Volume PLT medio 11.1 (7-12.8) neutrofili % 53.7 (37-75) linfociti 36 (20-55) monociti 9.2 (2.5-14) eosinofili 0.9 (0.5-11) basofili 0.2 (00-2.5) proteina c coag 99% (50-140) proteina s libera 96% (55-109) Fattore V mutazione di leiden omozigote mutato MTHFR omozigote non mutato A breve io e mio marito vorremmo un figlio, che cosa mi devo aspettare? Avrò problemi di concepimento? Dovrò assumere anticoagulanti prima/durante/dopo? Sotto profilassi con anticoagulante le possibilità che si verifichino comunque aborti sono uguali o maggiori rispetto alle mie coetanee senza trombofilia? Con la profilassi anticoagulante ci sono rischi di emorragie? C'è qualcosa di naturale che posso assumere per ridurre i rischi prima di rimanere incinta (mirtillo???)?

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora,
premesso che il suo uso di pillola per 15 anni senza alcuna complicanza circolatoria fa ben sperare per una gestazione con bassi rischi trombotici, la profilassi essenziale risiede nell’uso di acido folinico (prima del concepimento e durante la gravidanza), mentre l’uso di anticoagulanti (eparine a basso peso molecolare, che non provocano emorragie) è discrezionale da parte del suo curante, visto che non c’è unanimità di consensi sulla sua vera utilità. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo