Esito autopsia | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, vi scrivo perché a Luglio mia cognata ha perso il bambino, quando era appena entrata all’ottavo mese di gravidanza. Ovviamente il corpicino è stato sottoposto all’autopsia per cercare di capire come mai sia accaduta una cosa del genere. La diagnosi è questa:
Misure antropometriche e peso degli organi
Sesso M Peso g 1315, CR cm 23; CH cm 40; F cm 5,7; COF cm 27; LA cm 15,5; RA cm 15; LL cm 15; RL cm 15; T cm 23; A cm 22; Cordone cm 5
Encefalo nv; Fegato g 36,3; Cuore g 6,7; Timo g 4,1; Milza g 2,7; Pancreas g 0,6;
Polmoni g 33,9; Surreni g 5; Reni g 11,4.
RX: total body seguirà referto.
Descrizione Macroscopica:
Feto con genitali esterni normoconformati di tipo maschile caratterizzato da:
– macerazione cutanea avanzata;
– lassità delle giunture osseoarticolare;
– overlapping delle suture delle ossa della volta cranica;
– faccia tonda, ipertelorismo, rima oculare orizzontale, naso largo con radice infossata, epicanto bilaterale, macroglossia e macrostomia, orecchie, con lieve ipoplasia del traco; cartilagine della conca ipoplasica piccole; occipite piatto;
– edema nucale;
– mani con clinodattilia del V dito; plica palmare unica bilaterale;
– alluce a sandalo, corto, tozzo bilaterale; overlapping del V dito del piede sul IV bilateralmente;
– piede torto congenito sinistro;
– cuore: situs solitus, normale ritorno venoso, quattro camere, concordanza atrio ventricolare; valvole continenti; setti integri; dotto di Botallo pervio; non anomalie dei grossi vasi;
– intestino normoruotato con dolicomegasigma con presenza di discreto meconio;
– testicoli scrotali;
– encefalo non è stato prelevato, poiché fortemente autolitico;
Diagnosi Macroscopica
Feto di sesso maschile, gravemente macerato, con i caratteri somatici suggestivi, ma non conclusivi, per sindrome di Down, in assenza di malformazioni viscerali associate.
Antropometria e pesi degli organi in accordo con la 29 esima settimana di gestazione, al 50 centile; rapporto peso encefalo; peso fegato indicante appropriato accrescimento intrauterino.
Potreste spiegarmi con un linguaggio più semplice cosa è accaduto?
Lei non se la sente ancora di rivolgersi alla sua ginecologa, quindi spero che voi possiate darmi qualche risposta.
Vi informo, inoltre, del fatto che hanno rilevato che il bambino era morto da circa quattro giorni; lei, invece, sostiene di averne sentito i movimenti fino alla sera precedente.
Vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Le cause di un decesso fetale sono molte e non sempre identificabili neanche con autopsia.
Spesso sono in gioco insufficienze placentari da coagulopatie materne, infezioni, etc.
Dal quadro autoptico, viene descritto un feto con probabile sindrome di Down, in assenza di malformazioni maggiori evidenziabili compatibilmente alle possibilità tecniche della metodica e allo stato di conservazione del feto.
A riguardo del suo ultimo quesito, non so cosa dirle… le mamme imparano a riconoscere i movimenti fetali, anche se le prime volte possono attribuire al feto, soprattutto in epoca precoce – media, sensazioni di movimento di altra origine.
La stadiazione del decesso può non essere precisissima, ma per grandi linee è attendibile.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo