Embrione non visibile alla sesta settimana - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buonasera, sono una ragazza di 34 anni e vorrei sentire un parere vostro. Stasera sono andata a fare la prima ecografia dopo aver scoperto di essere incinta. Ultimo ciclo avuto 28 settembre e dai calcoli fatti dovrei essere di 6 settimane. La camera gestionale è nell’utero, ma l’embrione non si vede. Il ginecologo mi ha detto che potrebbe essere piccolo e non si vede, perché dipende da quando è stato concepito (4 giorni prima o 4 giorni dopo la fecondazione può cambiare). È possibile che non si vede in 6 settimane? Vorrei un parere in più in quanto io e il mio compagno lo desideriamo molto e non vorremmo avere brutte sorprese. Spero in una risposta il più presto possibile. Grazie, buona serata

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Stefania,
è possibile che in fasi molto iniziali della gravidanza l’embrione non si veda, proprio perchè ancora piccolo. Se poi il concepimento è avvenuto in ritardo rispetto ai conti, e talvolta capita, l’embrione è ancora più piccolo di quanto previsto, in proporzione al ritardo. È chiaro che l’altra ipotesi per cui non si vede è che la gravidanza possa essersi interrotta. Per chiarirlo non c’è altro da fare che un controllo a distanza di una settimana. Se la gravidanza è in evoluzione, l’embrione apparirà con la sua attività cardiaca. Non fatevi prendere dall’ansia. Incrociate le dita e attendete questo controllo a distanza. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo