Camera gestazione ed ematoma - GravidanzaOnline

Ematoma camera gestazionale

Anonimo

chiede:

Salve Dott.re
mi chiamo Antonella, ho 29 anni e sono
per la prima volta in dolce
attesa.
Attualmente sono alla settimana gestazionale 7+5. Alcuni giorni fa ho
avuto una perdita
ematica abbondante; tuttavia dopo una decina di minuti
le perdite
sono scomparse e tutt’oggi sono assenti. Al pronto soccorso mi
è
stato diagnosticato un ematoma abbastanza grande (1.50×2.8), anche se
il
battito è regolare. Premetto che circa dieci giorni prima avevo
già avuto
delle piccole perdite con successivo inizio di una terapia
con
progesterone e riposo di una settimana. Successivamente ero
tornata a
lavoro e dopo qualche giorno si è presentata la vera
minaccia d’aborto. I
miei dubbi attualmente sono tanti:
– avendo
un utero retroverso ciò può influire sulla prosecuzione della
gravidanza o sulle minacce d’aborto?
– se tutto dovesse proceder
bene, con il riassorbimento dell’ematoma ed il
superamento del primo
trimestre, cosa mi aspetta? Posso tornare a lavoro?
Potrei avere una
gravidanza “normale” o mi aspettano tutti i nove mesi al
letto?
– inoltre sono stata una fumatrice accanita e da quando ho saputo di
essere incinta ho smesso, solo ultimamente per la tensione e altro
tendo a
fare due tiri dopo pranzo e cena dal mio compagno. ciò può
compromettere
il riassorbimento dell’ematoma e la salute del mio
embrione?
Distinti saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Antonella, difficile poterle dare un consiglio sicuro. In questi
casi, solitamente il curante deve porsi nella cosiddetta “attesa armata”, cioè deve sempre essere pronto a situazioni di emergenza.
Tuttavia dopo il sesto mese, solitamente la situazione si stabilizza
e i rischi diminuiscono. Per quanto riguarda il fumo, è assolutamente da
abolire, pensi che basta una sola aspirazione per provocare nei vasi
arteriosi un restringimento, che a livello placentare, potrebbe anche
essere fatale. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo