Ecografia morfologica, conteggio delle dita delle mani e dei piedi non possibile | GravidanzaOnLine

Gilda

chiede:

Gentile dottore,
ho 29 anni, ho fatto l’ecografia morfologica a 21+4. Data ultimo ciclo 9/01/16 e ridatazione a 21+2. Le scrivo di seguito i risultati che mi ha riportato il ginecologo dopo aver eseguito l’ecografia: Placenta anteriore lat. sin. Presentazione fetale: cefalico Biometria BPD 51,3 mm CC 184,5 mm Diam. Trasverso cervelletto 23 mm Diam. Trigono laterale distale rispetto al trasduttore 6,6 mm CA 163,7 mm Femore 35 mm AC/BPD/FL/HC 408g Range 60g BPD (Hadlock) 1.3 cm OFD 6.42 cm HC 18.23 cm AC 16.37 cm FL 3.50 cm HL 3.44 cm CEREB (Hill) 2.30 cm CM 3.71 mm VP 6.66 mm IOD 1.10 cm BOD (Jeanty) 3.23 cm CI (BPD/OFD) 80% FL/AC 21% FL/BPD 68% FL/HC 0.19 HC/AC 1.13.
Le voglio riportare un commento che non sono riuscita a comprendere e non mi è stato riportato a voce dopo l’ecografia: Per l’atteggiamento fetale non è possibile il conteggio delle dita delle mani e dei piedi. Posizione, situazione ed atteggiamento fetali Pannicolo adiposo addominale materno.
Questi dati sono nella norma rispetto all’epoca gestazionale e possono escludere in generale qualche anomalia? Vorrei qualche spiegazione in merito a quanto riportato.
La ringrazio della sua gentile risposta già in anticipo. Saluti.

Gentile Gilda,
il reperto che lei ha inviato specifica che, per varie ragioni, come la non adeguata posizione del bambino e per scarsa ecogenicità, con la quale si intende la capacità di una persona a farsi attraversare dagli ultrasuoni e a restituire un’immagine più o meno definita, non è stato possibile effettuare la conta delle dita e quindi non è stato possibile effettuare uno studio dettagliato degli arti o meglio delle mani.
Per quanto riguarda la biometria, la differenza di soli due giorni non è al momento significativa. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo