Dolori al basso ventre ed infezione da HPV - GravidanzaOnLine

Dolori al basso ventre ed infezione da HPV

Anonimo

chiede:

Salve dottori, sono Giovanni e vi scrivo per un problema che affligge la mia compagna e chiaramente anche me. Vi racconto: circa 6 anni fa la mia ragazza, in seguito a dei dolori al basso ventre e bruciori alla vagina è andata dal ginecologo ad esporre il problema e le è stato effettuato pap-test (da premettere che prima, il medico curante le faceva fare una cura per cistite, secondo lui era questo il problema), risultato del pap-test è stato “infezione da hpv”, effettuata anche colposcopia,non ricordo il grado della lesione,comunque operata per asportare la lesione. Risolto questo problema tutto è andato a posto… a giugno di quest’anno stessi problemi, dolori al basso ventre e bruciore alla vagina, anche nei rapporti si faceva male ed era infastidita, quindi pap-test ed hpv nuovamente con lesione di secondo grado, i ceppi non li ricordo… dopo colposcopia è stata operata per asportare la lesione. Oggi, a distanza di pochissimo tempo dall’intervento, da 2 settimane, avverte dolori al basso ventre e le sono venute le mestruazioni per la seconda volta in un mese, ovviamente per il momento abbiamo evitato rapporti, per via di questi dolori continui ormai da circa due settimane, la paura è tanta!! Premetto che prima dell’ultimo intervento la mia compagna prendeva la pillola per poi cessare l’assunzione in vista del nuovo intervento e poi perché il ginecologo le aveva consigliato di sospenderla, vista la prolungata assunzione… cosa mi consigliate??? Dobbiamo preoccuparci e che esami mi consigliate… a gennaio deve tornare nell’ospedale dove è stata operata quest’anno. Aiutatemi, per favore…

Redazione

Redazione

risponde:

Egregio Giovanni, i dolori non dovrebbero avere un collegamento con l’infezione da HPV e gli interventi descritti, a meno che sia passato poco tempo dall’intervento. Dalla descrizione non sono riuscito a capire quanto tempo è effettivamente passato dall’intervento. Se sono solo due settimane, direi che non avreste dovuto nemmeno avere rapporti. Comunque se a distanza di un paio di mesi dall’intervento persistono i dolori, conviene fare una visita e un’ecografia transvaginale e affidarsi allo specialista consultato per eventuali rimedi. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo