Distacco della placenta di 8 mm | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono alla 26 sett. Ormai da mesi ho delle macchie che si presentano sporadicamente (leggere e di colore rosso insieme a muco). Dopo le tante visite ed ecografie fatte che non riportavano nulla di preoccupante, 3 settimane fa (ultima visita ed eco fatta) mi è stato riscontrato un distacco della placenta di 8 mm. Da quel giorno la dott.ssa mi ha messo a riposo assoluto (letto), e mi ha prescritto il progefik 200 1 al giorno. Premetto che già da inizio gravidanza ho una pieghetta che a detta della dott.ssa non avrebbe portato nessun fastidio, ma che col tempo si è infiammata ed è sempre arrossata nonostante non abbiamo avuto nessun rapporto. La mia domanda è: il riposo assoluto è giustificato o è troppo esagerato? Quale è il motivo delle continue anche se sporadiche macchie che mi ritrovo? In attesa della vostra risposta, rimango a letto.

Redazione

Redazione

risponde:

Non credo che il riposo a letto assoluto porti a benefici concreti.
Per la paghetta dovrebbe eseguire la colposcopia e tamponi vaginali, oltre ad un esame a fresco del secreto contenuto in vagina.
Le perdita ematiche in gravidanza possono avere varie origini, compresi i distacchi placentari. La prima cosa è cercare di capire se il sangue proviene dal collo uterino o cervice, o se è di pertinenza uterina alta. Nel primo caso la gravidanza non avrebbe un ruolo diretto, ma soltanto quello di fare peggiorare una condizione del collo uterino (ectropion o piaghetta, infezioni, etc).

Anche una valutazione con ecografia perineale, ostiale o transvaginale sarebbe utile per cercare di scoprire la sicura causa delle perdite.
Purtroppo in base ai dati che mi fornisce, non posso dirle di più.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo