Anonimo

chiede:

Gentilissimo Dottore,
sono una ragazza di 35 anni ed
a seguito di un esame citologico
cervico-vaginale (Pap Test metodo
Papanicolau – Classif. BETHESDA NCI
2001) effettuato in data
24.02.2009 sono stata sottoposta ad un prelievo
(ESO-ENDOCERVICALE)
dal quale è emersa la seguente diagnosi:
– Adeguatezza del
campione: soddisfacente;
– Interpretazione risultato: negativo
x lesioni intraepit. o di
malignità;
– Presenza di:
Microorganismi;
– Alterazioni cell. reattive con: Infiammaz.
(compresa riparaz.
tipica) Discheratosi.
Detto ciò la mia
domanda è la seguente:
ci sono correlazioni tra la diagnosi di discheratosi e la gravidanza,
dal momento che non riesco a
rimanere incinta (ci stiamo provando da un
anno)? Ed eventualmente
saprebbe indicarmi il da farsi in merito?
La ringrazio
anticipatamente, cordiali saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora, la discheratosi non c’entra nulla col mancato
concepimento. Un anno di tentativi falliti non indicano assolutamente
un problema di sterilità. Solo dopo diciotto-ventiquattro mesi di
fallimenti si può inquadrare il problema rivolgendosi ad un centro
per la cura della sterilità. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo