Discheratosi e HPV - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho ritirato da poco l’esito del pap test e sono molto preoccupata… mi è stata diagnosticata una ipercheratosi lieve, linfociti+, cellularità superficiali-intermedie e una citolosi da doderlein ++ (ripetere fra sei mesi). Sono preoccupata per la ipercheratosi, il ginecologo mi ha spiegato che si tratta di un ispessimento del collo dell’utero… e che potrei avere contratto l’HPV, lui è stato molto evasivo dicendomi che non è nulla di grave. Ma quello che vorrei capire io è perché non mi ha prescritto nulla, e questa patologia passerà oppure potrà degenerare. Lui mi ha detto che è causato dal rapporto sessuale, ma se devo essere sincera non ho capito se si tratta di un’infiammazione oppure dall’impatto del rapporto. Capisco che forse La sto un po’ confondendo ma se mi potrebbe chiarire il concetto di ipercheratosi e se è vero che forse ho contratto il virus dell’HPV Le sarei molto grata.

Gentile signora Enza, la discheratosi non è che un aumento degli strati epiteliali pavimentosi della cervice. La fase successiva è la leucoplasia che è, soprattutto, un quadro colposcopico. Alla base di tutto vi è la presenza del papillomavirus, che da solo può, temporaneamente, scomparire, ma mai eliminarsi completamente. Per evitare guai più seri è però sufficiente tenersi controllati con esami periodici annuali. Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo