Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, ho 40 anni. 5 anni fa ho avuto un aborto
spontaneo. Da allora non sono più riuscita ad avere una gravidanza.
Recentemente il medico ha riscontrato un corpo luteo all’ovaia sinistra
che sto curando con l’assunzione di Ginoden. Vorrei sapere, visto che
mancano pochi giorni alla fine della terapia, se è possibile cercare subito
una gravidanza e se esiste una correlazione tra l’assunzione della
pillola e l’aumento delle possibilità di rimanere incinta una volta
terminata la terapia. Le sarei molto grata se mi rispondesse perché è un
problema che mi sta un po’ tormentando. La
ringrazio per l’attenzione e le auguro un Felice 2006.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Laura,
il corpo luteo è una struttura fisiologica, che si forma ogni mese dal
follicolo maturato e non richiede alcun trattamento. Forse nel suo caso si
trattava di un cisti luteinica, magari piuttosto grossa, tanto da richiedere
un trattamento. Non c’è relazione fra la pillola e maggiori possibilità di
una gravidanza alla sua sospensione. Se non ha avuto altre gravidanze e
questo è il suo sogno, si rivolga presto ad un centro per la cura
dell’infertilità di coppia: il tempo stringe. Cordiali saluti e auguri anche
a lei di coronare i suoi desideri entro l’anno.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo