Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho avuto un aborto spontaneo ed è risultato essere una mola vescicolare completa. Sto facendo i controlli, ma ho paura del rischio di coriocarcinoma e non riesco a gestirla. Sono sempre triste e questo sta iniziando a compromettere il mio lavoro. Come posso superare questo momento?

Gentile signora, comprendo che l’esperienza che ha vissuto influenzi notevolmente il modo in cui affronta gli approfondimenti medici e questo è “normale” in quanto, inevitabilmente, ciò che viviamo condiziona il nostro modo di vivere i momenti successivi.

Il consiglio che mi sento di darle è quello di farsi supportare da un professionista: soprattutto in ambito medico, quando ci si trova ad affrontare un percorso diagnostico magari non preventivato o anche solo nel momento in cui siamo spaventati, è molto importante avere un riferimento e uno spazio di ascolto.

Può sembrare un consiglio scontato ma troppo spesso la società ci ha portato a credere che anche nei momenti difficili dobbiamo autonomamente rimboccarci le maniche e cavarcela da soli: la realtà è che spesso l’aiuto da parte di una persona esterna alla vicenda, un professionista, può aiutarci a vedere quanto stiamo vivendo in modo differente, fornendoci gli strumenti necessari per affrontare situazioni complesse con maggiore serenità. Resto a disposizione.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo

Categorie