Ciste ovarica post raschiamento | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Ho avuto un aborto interno alla 18.ma
settimana di gravidanza seguito da
raschiamento. Le perdite sono
state abbondanti e sono durate 35 gg. Alla
visita ginecologica dopo
30 giorni mi è stata diagnosticata una ciste
ovarica di 5 cm.
Decorsi ulteriori 10 giorni la ciste ovarica era
cresciuta a 6 cm.
Effettuati i dosaggi del CA125 (14) e del CEA (1) mi è
stato
consigliato di assumere la pillola anticoncezionale per almeno 3
mesi per non far incrementare la ciste e favorirne il riassorbimento. È davvero necessario assumere la pillola? La ciste potrebbe
riassorbirsi
spontaneamente? E soprattutto quando potrò ricercare
una nuova gravidanza?
La ciste è di ostacolo? Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, l’indirizzo del curante è giustificato. Prima di una nuova gravidanza
deve in ogni modo passare almeno un anno e mezzo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo