'Ciclo in anticipo o spotting da impianto?' - GravidanzaOnLine

Giulia

chiede:

Buonasera dottore,
ho 20 anni e in data 17/08 ho avuto il mio primo rapporto completo con un ragazzo, protetto con preservativo. Alla fine abbiamo controllato il preservativo e a vista d’occhio non sembrava rotto ma non abbiamo fatto la prova dell’acqua o altro. In primis, ci si accorge facilmente se il profilattico è danneggiato? Quello che mi preoccupa è che in data 27/08, 10 giorni dopo il rapporto e 20 dall’inizio dell’ultima mestruazione, ho avuto delle perdite leggere accompagnate da acne e dolori alla pancia. Fatto strano perché le prossime mestruazioni le aspetto per il 4/5 di settembre!

Inoltre il 28 e il 29 le perdite sono diventate un po’ più abbondanti, non come un ciclo regolare, ma nemmeno così lievi, accompagnate da forti fitte al basso ventre e perdite di coaguli rossi. Solo ora stanno diminuendo e credo che per domani saranno concluse. In totale un ciclo di tre/quattro giorni (il mio ciclo dura solitamente 4 giorni). Secondo lei può trattarsi di un ciclo in anticipo o spotting da impianto? È troppo presto per fare congetture sui sintomi di una possibile gravidanza?

Girovagando sul web ho anche trovato diverse notizie che mi hanno spaventata molto circa “false mestruazioni”; ma esistono per davvero? Se si come sono? Inoltre mi devo aspettare le mestruazioni per il 4/5 di settembre? Mi scusi per la quantità esorbitante di domande, ma non mi è mai capitato di trovarmi in una situazione del genere e sto vivendo l’esperienza della prima volta con molta ansia e paura a causa di questi eventi. Mi affido a lei per delle delucidazioni. La ringrazio ancora, Cordialmente

Gentile Giulia,
in genere se un profilattico si rompe lo si capisce subito, in quanto il più delle volte si lacera. Ritrovarlo intatto dopo un rapporto se lo si è usato correttamente, dovrebbe tranquillizzare a riguardo della possibilità di una gravidanza. A volte la decidua che non partecipa all’impianto, in caso di gravidanza può in qualche modo risentire delle variazioni ormonali e generare dei flussi simil mestruali. La beta HCG plasmatica rilevata con un semplice prelievo di sangue, può positivizzarsi in caso di gravidanza, anche qualche giorno prima delle attese mestruazioni. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo