Cicatrene in gravidanza: è pericoloso? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 27 anni ed è la mia prima gravidanza. Sono entrata da poco nella 12esima settimana. Da quando sono incinta mi sono usciti un sacco di brufoletti, che prima non avevo, e per farli seccare a volte ci ho messo del cicatrene in polvere (il flacone mi sono accorta è anche scaduto da 8 mesi). Leggendo però il foglietto illustrativo c’è scritto che è controindicato in gravidanza e ho letto che è un farmaco di categoria C che può provocare difetti al feto, uditivi e renali. Può avere questo effetto anche se l’ho usato sopra dei brufoletti o comunque anche scaduto? Sono molto preoccupata… grazie, saluti

Redazione

Redazione

risponde:

È vero che il cicatrene contiene antibiotici controindicati in gravidanza, ma la quantità assorbita per via cutanea nell’uso da lei descritto è davvero infinitesimale. L’effetto più che teratogeno è tossico nei confronti dell’apparato uditivo e renale e quindi dose dipendente e oltretutto in una fase in cui questi apparati non sono neanche tanto sviluppati nel feto. Quindi con un ragionamento logico credo che i timori siano decisamente infondati. Per informazioni più dettagliate consulti il telefono rosso. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo