Che tipo di acido folico e in che quantità assumerlo? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono una donna di 29 anni che, assieme al proprio compagno, ha
scelto di iniziare a fare qualche serio tentativo per diventare genitore.
Ho pertanto effettuato una visita ginecologica e ci siamo sottoposti, il
mio compagno ed io, alle analisi richieste per una “gravidanza
responsabile”, come l’ha definita il mio ginecologo. Ne sono estremamente
lieta, anche perché per natura sono un’organizzatrice che ama avere tutto
“in regola” e sotto controllo ;-)! Tuttavia, surfando qua e là tra siti
per neo mamme e chiacchierando con amiche che stanno vivendo il fantastico
(non esattamente tale per tutte!) stato interessante, mi ritrovo a provare
un serio dubbio (preoccupante.?!?) riguardo l’assunzione dell’acido
folico: il mio ginecologo mi ha prescritto l’assunzione del prefolic 15 mg
(costo 19,00 eur) da assumere solo 2 volte a settimana a partire da subito
(quindi prima ancora di un’accertata gravidanza). Sui vari siti, forum,
enciclopedie mediche ondine, etc. leggo che il dosaggio consigliato è di
0,4/5mg al dì. Ora, considerando che ogni capsula di prefolic teoricamente
dovrebbe contenere 15 mg, l’assunzione di due capsule (per un totale di 30
mg) dovrebbe ampliamente coprire il fabbisogno giornaliero di 0,4/5 mg.
Ciò nonostante non sono esattamente sicura che queste considerazioni siano
valide, anche perché un’amica assume il prefolic 15 ma il suo ginecologo
Le ha prescritto l’assunzione di una capsula al giorno e non due a
settimana come nel mio caso. Mi chiedo quindi, come e che tipo di folico
dovrei assumere per essere certa che questo svolga la sua funzione in
maniera efficace?
Attendo Vs gentile risposta.
Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora, può assumere l’acido folico che preferisce, bastano 4 mg al die già nel periodo preconcezionale per la prevenzione delle patologie del tubo neurale del feto. Personalmente preferisco prescrivere quello che costa meno.
Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo