Anonimo

chiede:

Buongiorno, nella relazione tra me e mio marito (33 anni, sposati da un anno) il sesso non è uno degli elementi predominanti del rapporto. Possiamo stare anche un mese senza avere rapporti o averne uno o due per mese. Ora siamo alla ricerca di una gravidanza che però non è ancora arrivata, complice anche il fatto che l’impegno reciproco non è sufficiente per raggiungere l’obiettivo. Abbiamo fatto entrambi controlli e analisi del caso e risulta tutto a posto. Quale potrebbe essere il modo migliore per arrivare ad ottenere ciò che cerchiamo? Quale frequenza e costanza? Nella maggior parte dei rapporti non raggiungiamo insieme l’orgasmo, io il più delle volte lo ritardo rispetto a lui. È una condizione che può variare il risultato? C’è qualche farmaco che può aiutarmi ad accelerare l’inizio di una gravidanza? Che tempistica dobbiamo concederci prima di rivolgerci a un centro specializzato? Grazie, Cordiali Saluti.

Dott. Luca Zurzolo

Dott. Luca Zurzolo

risponde:

Gentile signora, nella ricerca della gravidanza la regola principale da seguire dovrebbe essere quella di avere i rapporti quando se ne ha desiderio. Empiricamente, avere rapporti almeno a giorni alterni sicuramente fa aumentare le chances e, seguendo questi ritmi, le linee guida suggeriscono 12 mesi di tentativi prima di rivolgersi ad un centro di PMA. Nel frattempo è opportuno che sia lei che il suo partner assumiate integratori specifici per migliorare la fertilità: esistono tantissimi e ottimi prodotti in commercio e il suo ginecologo saprà consigliarle al meglio quello adeguato. In bocca al lupo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie