Arterie uterine - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve dottore, avrei delle cose da chiederLe, in quanto ho molti dubbi.
Ho fatto la morfologica a 21sett+4, i risultati del feto dal referto
rientrano nella norma! L’unico inconveniente è il valore delle arterie
uterine!
La misurazione delle arterie uterine eccela la +2SD e sta a significare
una riduzione della elasticità dei distretti arteriosi uterini!
Volevo sapere cosa può comportare questa disfunzione e se è tanto
grave! Inoltre il ginecologo mi ha prescritto un medicinale “cardioaspirina”
la sto prendendo a fatica, perchè molto restia verso questo medicinale
visto che ho letto le sue tante controindicazioni in gravidanza! Cosa mi
dice al riguardo di questo medicinale? Inoltre ho ripetuto oggi per
controllo l’ecografia+flussimetria a 24sett+4, i valori delle arterie
uterine non si sono stabilizzati purtroppo:
ARTERIA UTERINA PEGGIORE “VALORE DI RIFER: 0,77 Pc: 97
ARTTERIA UTERINA MIGLIORE
“VALORE DI RIFER: 0,61 Pc: 97
ARTERIA UTERINA MEDIA
“VALORE: 0,69 Pc: 97
ARTERIA UTERINA DELTA
“VALORE: 0,16 Pc: 90
In più, a tutto questo, nel controllo del feto c’è il seguente risultato
che non mi è stato spiegato: “LIEVE ECTASIA DEI BACINETTI RENALI
BILATERALMENTE (DEX: 5mm-SIX: 5mm).
Sono allarmata per quest’ultimo risultato del feto in quanto ho sentito
parlare di “trisiomia 21” non so però quanto possa essere inerente la
cosa!
E per la pressione alta delle arterie uterine mi devo preoccupare?
Ho fatto gli esami del Tritest con analisi del sangue “SCATEST” ed è
uscito tutto negativo, nulla di preoccupante!
Sono alla seconda gravidanza, il primo bambino è nato a 42 settimane con
parto cesareo per mancanza di contrazione e infine sofferenza fetale, ma
poi è andato tutto a posto!
Il bimbo era sano e non presentava nessun problema di salute.
Oltretutto le comunico che misuro spesso 2/3 volte al giorno la pressione
arteriosa che è sempre stabile e il più delle volte bassa.
Forse ho qualche in kilo di troppo, ma non sono obesa!
Quindi mi sorprendono questi valori alterati delle arterie uterine e
vorrei un Suo parere!
Grazie aspetto risposta quanto prima, sono pensierosa e agitata!
Cordialmente La Saluto!

Redazione

Redazione

risponde:

Un indice di resistenza delle arterie uterine elevato comporta il 30% delle
possibilità che si instauri un difetto di accrescimento del feto e/o di
un’ipertensione arteriosa della gestante. Fa bene a controllare la
pressione, ma 2-3 volte al giorno rischia di provocarle una psicosi. Direi
2-3 volte a settimana è già tanto. La dilatazione modesta dei bacinetti del
feto è considerata da alcuni un soft marker di possibile cromosomopatia, ma
quando è riscontrata come segno isolato, con la normalità di tutti gli
altri, è irrilevante, appunto “soft”. L’uso della cardioaspirina risponde
allo scopo di rendere il sangue “più fluido”, grazie all’effetto sui tempi e
le caratteristiche della coagulazione, e quindi di migliorare la
circolazione placentare. Prenderla o no comporterebbe una complessa
discussione fra esperti, già fatta in numerosi congressi dai quali non sono
scaturite conclusioni certe. Difficile quindi per me e lei venirne a capo.
Direi di demandare il tutto alla fiducia che ha nel suo medico e non a tutto
quello che può leggere qua e là o, peggio, sulla scia di una generica
avversione ai farmaci. Posso dirle che anch’io la prescrivo. Cordiali
saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo