Anestetici e gravidanza | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Ho trentacinque anni, sono alla decima settimana di gravidanza.
All’undicesima settimana dovrei sottopormi a cure odontoiatriche che
necessitano di anestesia locale. L’odontoiatra sostiene che l’anestesia
non è rischiosa per il nascituro, ma dopo aver letto le schede tecniche
degli anestetici comunemente utilizzati mi chiedo se non sia meglio
posticipare il tutto al secondo trimestre…
Ringraziando in anticipo porgo i miei migliori saluti.

Gentile Signora Elena,
gli anestetici locali impiegati in odontoiatria sono assolutamente sicuri per quel che concerne la salute del nascituro. È ovvio che, come per tutti i farmaci, è doveroso, da parte delle aziende farmaceutiche, riportare sul “bugiardino” tutte le probabili controindicazioni ed avvertenze.
Io, nella mia quasi ventennale esperienza clinica, ho sempre trattato donne in gravidanza senza alcun problema.
Tra l’altro, la dose di anestetico che si somministra è talmente esigua e localizzata che la quantità che arriva in circolo è trascurabile.
Quindi si sottoponga tranquillamente alle cure di cui necessita senza alcuna preoccupazione.
Cordialmente.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Dentista