Amnio: ho il terrore che l’ago abbia toccato il feto!!! | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore,
ho 32 anni e sono alla ventesima settimana della mia prima gravidanza.
Circa un mese fa ho fatto l’amniocentesi della quale ho già ricevuto il
risultato ed è tutto a posto, ma ho un dubbio che mi assilla. Nel momento
del prelievo del liquido amniotico, fatto sotto controllo ecografico,
l’ago era vicinissimo al viso del bebè ed io ho il terrore che lo abbia
toccato causandogli dei danni. La ginecologa mi ha detto che in effetti
il viso era molto vicino ma che non c’erano rischi perché anche se l’ago
dovesse toccare il bebè quest’ultimo si sposterebbe come una pallina
toccata da un ago in una bacinella piena d’acqua… la spiegazione mi
lascia un po’ perplessa. Comunque lei ha detto che tutto è andato bene e
che l’amniocentesi che mi ha fatto è stata tecnicamente facile. È possibile che mia figlia nasca con difetti al volto o la spiegazione
della mia ginecologa, nel caso in cui l’ago l’avesse sfiorata, è
corretta? La ringrazio molto per la sua disponibilità

Redazione

Redazione

risponde:

La paura che l’ago dell’amniocentesi possa pungere il bimbo è molto diffusa.
E in effetti non è poi così difficile che possa effettivamente accadere. Una
puntura della cute del feto tuttavia non porterebbe alcuna conseguenza, nè
più nè meno di un ago che punga un adulto. È ovvio che una puntura più
profonda, o di strutture delicate come gli occhi, potrebbe avere delle
conseguenze. Per questo motivo l’avanzare dell’ago viene seguito
costantemente con l’ecografia, perchè il feto potrebbe anche spostarsi e
occupare la sede poco prima giudicata libera. Molto spesso capita così di
dover aspettare che il bimbo si sposti se non addirittura di dover pungere
nuovamente per raggiungere una tasca di liquido più ampia. Con un minimo di
esperienza quindi il bimbo non viene punto per nulla, o al massimo in
superficie. Quel che rimane è praticamente nessun esito. Pensi che alcuni
operatori, anche molto esperti, nel caso di prelievo di sangue fetale,
preferiscono pungere il feto a livello dell’inserzione ombelicale e il tutto
viene realizzato senza conseguenze. Spero possa ora star tranquilla.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo