Alterazione dell'invasione trofoblastica | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, il 17/01 ho effettuato la strutturale da tale esame è stata rilevata la presenza di un’incisura protodiastolica (notch) sull’onda flussimetrica dell’uterina placentare associata ad un valore del RI che eccede la seconda deviazione standard (oppure è situato tra la prima e la seconda deviazione standard) configura che è esistita un’alterazione dell’invasione trofoblastica. Vorrei sapere se è possibile i rischi che corriamo io e la bimba. Per essere più chiara sto tenendo sotto controllo la pressione arteriosa, la quale si aggira tra i 120/80 o 110/70. Sto alla 23 settimana e ho 30 anni. In attesa di una sua risposta le porgo distinti saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Una flussimetria delle arterie uterine non fisiologica comporta un rischio del 30% di sviluppare un difetto di accrescimento fetale e ipertensione arteriosa della gestante, con i possibili rischi correlati per la gravidanza. Quindi un rilievo come il suo impone dei controlli più accurati e ravvicinati, come sta già facendo. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo