"L'aborto potrebbe aver compromesso la mia fertilità?"

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, ho 34 anni e ho già avuto e portato a termine due gravidanze, arrivate entrambe al primo tentativo in quanto ho avuto sempre il ciclo molto puntuale e regolare. La terza gravidanza, però, è esitata in un aborto spontaneo, dopo il quale il ciclo è diventato molto irregolare, nonostante clearblue mostrasse la presenza dell’ovulazione ogni mese. In ogni caso non riesco più a rimanere incinta.

Ho subito il raschiamento un anno fa e dopo sei mesi di tentativi non succede nulla. Da visite e controlli ecografici non emerge nulla, stessa cosa per gli esami degli anticorpi, eseguiti dopo l’aborto, che non hanno rilevato nessuna anomalia. Sono molto sfiduciata, potrebbe essere successo qualcosa dopo l’aborto?

Dott. Giulio Lanzi

risponde:

Gentile signora, non credo che l’evento abortivo possa aver negativamente influenzato la sua fertilità, anche alla luce degli esami effettuati. Consideri piuttosto che con il passare degli anni il tempo medio per ottenere una gravidanza tende ad aumentare e che sei mesi di tentativi senza concepimento sono ampiamente nella norma.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie